logo Gavazzi

Tessuti, reti e nastri in fibra di vetro

Il Finissaggio

La rete semplicemente tessuta è definita greggia, poiché manca ancora del trattamento di finissaggio. Sebbene alcuni prodotti vengano commercializzati allo stato greggio, la maggior parte delle reti in fibra di vetro richiede un trattamento di finissaggio, le cui caratteristiche sono dettate dall’utilizzo del prodotto finale. In sostanza, le reti vengono impregnate con una miscela di resine sintetiche, atta a preservare il vetro dall’aggressione degli alcali concentrati presenti per esempio nelle malte e negli intonaci. E’ noto, infatti, che il vetro non arrugginisce, non è attaccabile da agenti biologici, non ha problemi di invecchiamento o deperimento, ma teme l’aggressione di alcali concentrati.
Oltre a garantire la resistenza agli alcali, il finish ha anche l’importante funzione di assicurare la coesione dei filati che compongono il tessuto e, in ultima istanza, la sua resistenza.

L’apparente consistenza plastica delle reti per edilizia è dunque da ricondursi alla presenza del rivestimento antialcalino, che le protegge negli anni dall’aggressione degli alcali e che può essere poi miscelato con pigmenti in modo da ottenere colorazioni diverse, volte a permettere la personalizzazione del prodotto.